Novitá

29.09.2015

L´utilizzo di droni in agricoltura spesso viene associata al rilevo dello stato della pianta con sensori multispettrali.

Un altro campo nel agricoltura dove si può sfruttare la velocità e precisone dei droni è il rilevo fotogrammetrico dei campi. Chiaramente il volo fotogrammetrico può essere fatto in autunno dopo la raccolta e dopo avere arato i campi, solamente in questo modo è possibile avere un risultato accettabile.

Dai dati che si estraggono dai voli viene creata la nuvola dei punti che funge da banca dati, da cui si possono estrapolare tutte le informazioni necessarie per ottimizzare l´irrigazione dei campi.

Per un progetto in Lombardia abbiamo rilevato 95 ettari: 10 voli e 30 punti di controllo a terra erano necessari per dare al cliente una base per livellare i campi e ottimizzare la superficie di coltivazione – il tutto in una sola giornata. 

Esempi di applicazioni

Con i nostri sistemi a pilotaggio remoto è possibile fare foto e video da prospettive innovative.

Rilevamenti topografici: rilevamento dello stato attuale d grandi superfici con i nostri droni sviluppati per queste applicazioni

video-ispezioni, verifiche e ricerche. Tutto questo è possibile con droni con videocamere IR e multispettrali.

Offriamo al cliente una soluzione mirata per risolvere, assieme al cliente, le sue necessità – il tutto con i nostri droni allround.

5 buoni motivi per Alto Drones
  • Tecnologia innovativa
  • Consulenza mirata alle esigenze del cliente
  • Applicazioni su misura
  • Flessibilità
  • Team dinamico